…sul Venezuela, dove più di 8 milioni hanno eletto l’Assemblea Costituente

image_pdfimage_print
Incredibile l’operazione sistematica di rovesciamento della realtà operato da mesi dalla stampa nazionale e internazionale sulla situazione in Venezuela. 

Il solito sistema con cui si sono distrutti interi paesi e mandati a morire milioni di persone in questi ultimi 25 anni (chi si ricorda dell’allora Segretario di Stato USA Colin Powel che all’ONU tirò fuori la falsa prova della fialetta di gas nervino che doveva appartenere all’esercito iracheno, per legittimare un bagno di sangue ancora in corso?).
Vi proponiamo un articolo che rimette il mondo in piedi su un Paese che in 18 anni, grazie al Chavismo, ha abolito l’analfabetismo e fatto uscire dalla miseria 20 milioni di venezuelani.


Buona lettura e…buona estate dal circolo agorà.
Chiuderemo i battenti da sabato 5 agosto e riprenderemo l’attività lunedì 28 agosto.

Circolo agorà Pisa

Il modo più democratico per aggiornare una Costituzione è da sempre quello di eleggere un’assemblea costituente, dove tutti i partiti possono concorrere a determinare i principi fondamentali della Carta. Solo nel caso del Venezuela i media dell’imperialismo bollano una simile procedura come “un passo verso la dittatura”. Senza neanche accorgersi di cadere nel ridicolo: scusate, ma la dittatura, in Venezuela, non c’era già?

Evidentemente no. E non ci sarà neanche domani, visto che nel paese sono attivi e perfettamente legali quasi 100 partiti (vedi:

http://contropiano.org/documenti/2017/07/28/problema-del-venezuela-non-la-scarsita-leccesso-democrazia-094317). A meno che gli Stati Uniti non attacchino il paese per imporre il governo della destra golpista, che nel giorno del voto ha dato la stura a un’ondata di violenze ed omicidi (tra cui un candidato alla Constuyente, vedi http://contropiano.org/news/internazionale-news/2017/07/30/venezuela-candidato-chavista-alla-costituente-ucciso-casa-dai-golpisti-094356), limitando in qualche modo il libero accesso alle urne.

Una prova generale di come sarebbe il paese se cadesse nelle loro mani: niente elezioni e ricchezze del paese in mano ai soliti pochi.

Qui di seguito la cronaca e i video di TeleSur tradotti in italiano: 

http://contropiano.org/news/internazionale-news/2017/07/31/venezuela-piu-8-milioni-eletto-lassemblea-costituente-094361